New media

27 aprile 2009 | 17:57

UNIVERSITA’: NASCE COMUNICLAB, SOCIAL NETWORK DELLA SAPIENZA

UNIVERSITA’: NASCE COMUNICLAB, SOCIAL NETWORK DELLA SAPIENZA
(AGI) – Roma, 27 apr. – La facolta’ di Scienze della comunicazione della Sapienza lancia un nuovo progetto, attraverso cui riprodurre online una rete di persone, conoscenze e sensibilita’. Si chiama ComunicLab e sara’ online dal 25 aprile all’indirizzo www.comuniclab.it con un nuovo magazine dedicato alla comunicazione e un social network aperto a tutti i comunicatori. Il magazine sara’ una palestra per gli studenti di Editoria, comunicazione multimediale e giornalismo e un canale attraverso cui mettere in rete tutte le attivita’ laboratoriali e tutta la comunicazione che quotidianamente viene prodotta. L’intera Facolta’ di trasformera’ in una redazione diffusa dove ciascuno potra’ inviare il suo contributo, dove confluiranno cronaca, saggi, interviste e commenti. Tutti i docenti, studenti ed ex studenti (oltre 15.000) gia’ registrati sul sito web istituzionale avranno un loro spazio personale, con un blog e con la possibilita’ di costruire e alimentare il loro network di relazioni. Una rete dove tutti i comunicatori sono invitati ad entrare. ComunicLab sostituira’ MediaZone, il magazine che e’ online dal 2005 all’indirizzo www.mediazone.info. Aggiungera’ strumenti interattivi, multimediali e personali tipici dei social media e del web 2.0. Nel sito ci sara’ uno spazio dove verranno costantemente raccolte e classificate le notizie di comunicazione pubblicate sul web, per tenere aggiornati gli utenti e per stimolare riflessioni e commenti a partire dall’attualita’. Il 25 aprile ComunicLab presentera’ uno speciale dedicato al terremoto in Abruzzo, su cui la Facolta’ ha gia’ attivato un gruppo di ricerca. Anche su questo tema, cosi’ delicato e cosi’ ampiamente trattato dai media in queste settimane, si cerchera’ di coniugare la cronaca dei fatti e il dibattito sulle opinioni, le teorie e le pratiche, le competenze di professionisti e di studenti. Lo puo’ fare l’Universita’, lo puo’ fare la Rete, lo puo’ fare la Facolta’ di Scienze della comunicazione.

Comments are closed.