RAI: MASI, EVASIONE CANONE STIMATA CRESCE AL 30% NEL I QUADRIMESTRE

RAI: MASI, EVASIONE CANONE STIMATA CRESCE AL 30% NEL I QUADRIMESTRE
(ASCA) – Roma, 28 apr – Il direttore generale della Rai, Mauro Masi stima una crescita tendenziale dell’evasione del canone Rai dal 28,2% previsto a oltre il 30%. In audizione davanti alla Vigilanza Rai, Masi ha sottolineato che ”rispetto al budget 2008, che prevedeva un’evasione del 28,2%, il mio staff ha stimato un dato che supera il 30% nel I quadrimestre del 2009. E’ dunque impellente un’azione di recupero sull’evasione del canone”. A questo proposito ”c’e’ bisogno di una ripresa della vecchia convenzione con la Siae” che agevolerebbe con uomini e mezzi ”il recupero dei canoni speciali” concessi, ad esempio, a scuole o alberghi.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi