Comunicazione

28 aprile 2009 | 15:31

Nokia/ Tagliera’ altri 450 posti di lavoro per ridurre i costi

Nokia/ Tagliera’ altri 450 posti di lavoro per ridurre i costi
Iniziative per adattarsi a nuove condizioni del mercato.

New York, 28 apr. (Apcom) – Nokia, il maggiore produttore di telefonini al mondo, tagliera’ ulteriori 450 posti di lavoro nel mondo, nell’ambito di un programma di risparmio studiato per ridurre gli investimenti nei nuovi servizi.
L’azienda finlandese ha fatto sapere di aver preso la decisione nell’intento di focalizzarsi su un numero inferiore di iniziative per quanto riguarda la sua divisione di servizi, aggiungendo al contempo che intensifichera’ la collaborazione con parti terze per creare nuove applicazioni.
La decisione segna una decisa inversione di rotta per il produttore di telefonini, che negli ultimi due anni si e’ trasformato da pura azienda manifatturiera di hardware in provider di diversi servizi per la telefonia mobile, tra cui musica, giochi e mappe.
I licenziamenti interesseranno diversi settori, tra cui l’IT, i servizi che offrono giochi per dispositivi portatili e le altre divisioni nell’ufficio di produzione aziendale. “I cambiamenti hanno l’obiettivo di migliorare e semplificare l’accesso la vita degli utenti dei servizi Nokia, aumentando le opportunita’ per i produttori terzi e per gli altri partner di creare servizi di qualita’”, dice Niklas Savander del settore dei servizi dell’azienda.
Le misure fanno parte di un piano gia’ annunciato che “adattera’ le attivita’ di business e la base dei costi alla domanda del mercato, in modo da salvaguardare la futura competitivita’ dell’azienda”.
Lo scorso mese Nokia ha annunciato la riduzione di 1.700 posti di lavoro nel mondo, principalmente nelle divisioni commerciale e dei dispositivi portatili. L’azienda ha inoltre annunciato la chiusura di un centro di ricerca in Finlandia. La societa’ prevede di ridurre i costi della sua divisione di dispositivi portatili di 920 milioni di dollari su base annuale e conta di continuare a “cercare di risparmiare nelle spese operative, in tutte le aree e attivita’ dell’azienda”.

Comments are closed.