Televisione

28 aprile 2009 | 15:46

RAI: GARIMBERTI, NAVE MACCHINOSA MA E’ UN CORPO SANO

RAI: GARIMBERTI, NAVE MACCHINOSA MA E’ UN CORPO SANO
(AGI) – Roma, 28 apr. – Una “nave macchinosa” ma anche “un corpo sano”. Cosi’ Paolo Garimberti ha definito la Rai, di cui da meno di un mese e’ il presidente. Lo ha fatto in avvio di audizione, con il direttore generale Mauro Masi, in commissione di Vigilanza. La Rai “una nave “macchinosa nei suoi movimenti ma che alla fine va. E’ un’azienda solida, anche se deve fare i conti con la piaga forte dell’evasione del canone che sottrae intorno ai 450 milioni di euro l’anno”. Garimberti ha avuto parole di ringraziamento per la commissione – “mi ha votato all’unanimita’” – e si e’ detto “caricato di senso di responsabilita’”. Rivolgendosi poi a Sergio Zavoli, presidente della Vigilanza, ha quindi detto: “Lei per me rappresenta un esempio di presidente della Rai. Pero’ i tempi sono diversi, le responsabilita’ di oggi sono molto diverse e particolari”. Quindi l’impegno di Garimberti ad essere “il presidente di tutti, super partes, garante delle peculiarita’ del servizio pubblico, dove ho anche lavorato come direttore del Tg2 e li’ mi accorsi subito che la Rai e’ piena di gente responsabile ed entusiasta. Lo stesso entusiasmo l’ho ritrovato adesso, ho trovato adesione al progetto di migliorare ancora la Rai nel suo essere servizio pubblico”. Garimberti ha quindi detto: “Voglio ispirarmi ai principi di pluralismo e liberta’ d’informazione. Voglio essere garante di liberta’”. Infine, “da utente penso ancora in analogico, pero’ va pensato al digitale, che rappresenta un passaggio importante, e’ uan dlele criticita’ molto forti da superare. Se riusciremo a fare della Rai un’azienda moderna ed efficiente potro’ dirmi soddisfatto del mio mandato”.

Comments are closed.