Comunicazione, Editoria

29 aprile 2009 | 14:50

Mondadori: ok assemblea a bilancio 08, confermato Cda

Mondadori: ok assemblea a bilancio 08, confermato Cda

MILANO (MF-DJ)–L’assemblea degli azionisti di Mondadori ha approvato il bilancio di esercizio al 31 dicembre 2008 e deliberato di destinare integralmente a riserva straordinaria l’utile netto risultante dal bilancio di esercizio al 31 dicembre 2008 della societa’, pari a 66.197.031,51 euro. L’assemblea ha quindi rinnovato l’autorizzazione all’acquisto di azioni proprie sino al limite del 10% del capitale sociale.
L’assemblea, si legge in una nota, ha confermato integralmente il Cda uscente, composto da Marina Berlusconi (Presidente), Maurizio Costa, Piersilvio Berlusconi, Pasquale Cannatelli, Bruno Ermolli, Martina Mondadori, Roberto Poli, Mario Resca, Marco Spadacini, Umberto Veronesi e Carlo Maria Vismara. L’intero Cda e’ stato eletto sulla base dell’unica lista depositata per l’assemblea, presentata dall’azionista di maggioranza Fininvest Spa e rimarra’ in carica per tre esercizi fino all’approvazione del bilancio al 31 dicembre 2011.
Il Cda riunitosi in seguito ha confermato Maurizio Costa nelle cariche di Vice Presidente e a.d., conferendogli i relativi poteri di gestione. Il consiglio ha inoltre confermato quali membri del Comitato di Controllo Interno Mario Resca, Bruno Ermolli e Marco Spadacini e, in qualita’ di membri del Comitato per la Remunerazione Bruno Ermolli, Roberto Poli e Marco Spadacini; confermato inoltre Carlo Maria Vismara nel ruolo di dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari.
Il Collegio Sindacale, nominato dall’assemblea per il triennio 2009-2011, risulta composto da Ferdinando Superti Furga (Presidente), Francesco Antonio Giampaolo e Franco Carlo Papa (Sindaci effettivi), Ezio Maria Simonelli e Francesco Vittadini (Sindaci supplenti).
In sede straordinaria l’assemblea degli azionisti ha approvato, a seguito della scadenza delle precedenti deleghe quinquennali conferite dall’assemblea del 2004, il rinnovo delle deleghe al Cda della facolta’ di deliberare aumenti di capitale ed emissioni di obbligazioni convertibili. Le nuove deleghe sono in linea con le precedenti in scadenza, per durata (quinquennale secondo il limite di legge) e per importi complessivi massimi (rispettivamente di nominali 78 mln per aumenti di capitale e di nominali 260 mln per emissione di obbligazioni convertibili).

Comments are closed.