New media

29 aprile 2009 | 17:41

INTERNET:SICUREZZA, POSSIBILE RUBARE DATI COI RIFLESSI VIDEO

INTERNET:SICUREZZA, POSSIBILE RUBARE DATI COI RIFLESSI VIDEO
ROMA
(ANSA) – ROMA, 28 APR – Mentre lo usi al pc (per esempio per aquisti online) puoi inavvertitamente rivelare il pin della tua carta di credito in un batter di ciglia, lasciando questa informazione a un hacker informatico che non deve far altro che guardare il riflesso di ciò che digiti nei tuoi occhi o su una qualunque superficie riflettente. E’ la per nulla confortante evidenza che viene da uno studio condotto da Michael Backes all’università  tedesca di Saarland, che lo stesso Backes presenterà  ad Oakland in California al prossimo Simposio su Sicurezza e Privacy della IEEE. I ricercatori tedeschi hanno dimostrato, anticipa il magazine Scientific American, che tantissimi oggetti, da una bottiglia di plastica a una tazzina di caffé, fino anche agli occhi stessi dell’utente del computer possono riflettere dati preziosi che la persona sta digitando. Gli hacker, si sa, se ne inventano di tutti i colori per rubare dati o chiavi d’accesso, ma i metodi da loro usati di solito si avvalgono di software o altre diavolerie informatiche e quindi sono appannaggio solo di esperti del settore, “invece quel che distingue gli attacchi basati sulla riflessione di ciò che viene digitato e compare a video è che basta un cannocchiale da 500 dollari per sferrarli ed è quasi impossibile difendersi da essi”, ha detto Backes. Lo scienziato si è accorto casualmente di questa possibilità  di rubare dati, quando nel suo laboratorio un giorno si era incuriosito perché vedeva uno dei suoi studenti digitare fitto fitto sulla tastiera del suo pc. Proprio mentre si chiedeva cosa stesse facendo il ragazzo, a Backes è caduto l’occhio su una teiera posta sulla scrivania del giovane su cui casualmente si andavano a riflettere le scritte sullo schermo del pc. Da lì Backes ha deciso di comprare un cannocchiale e una fotocamera digitale, e sbirciare sullo schermo sfruttando la riflessione su qualche superficie limitrofa. La criptografia dei dati e tutti gli altri sofisticati metodi messi a punto per la sicurezza rischiano dunque di essere raggirati davvero con poco sforzo e da chiunque.

Comments are closed.