TLC: ST-ERICSSON TAGLIA 1.200 POSTI

TLC: ST-ERICSSON TAGLIA 1.200 POSTI

(ANSA-AFP) – PARIGI, 30 APR – ST-Ericsson, la società  creata in febbraio dal produttore italo-francese STMicroelectronics e la svedese Ericsson nelle tecnologie senza fili, ha annunciato mercoledì sera la soppressione di 1.200 posti nel mondo a causa del rallentamento della domanda. “Un piano di ristrutturazione viene lanciato a effetto immediato e deve essere portato a termine entro il secondo trimestre del 2010”, ha reso noto il gruppo all’atto della pubblicazione dei suoi primi risultati. Gli effettivi saranno “ridotti di 1.200 unità  nel mondo” su un totale di 8.000 dipendenti, in seguito alla fusione delle attività  delle due società , “di vendite in calo e una visibilità  limitata quanto al riassetto del mercato”, ha spiegato ST-Ericsson in un comunicato. Nei mesi di febbraio e marzo, , il nuovo gruppo, attivo nel settore dei semiconduttori e delle piattaforme per la telefonia mobile, ha registrato vendite per 391 milioni di dollari, “riflettendo la crisi economica che ha determinato un rallentamento della domanda, in particolare in Europa”. (ANSA-AFP).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci