Comunicazione, New media

04 maggio 2009 | 17:43

INTERNET: REDING, UN ”G12” PER UNA GOVERNANCE PIU’ TRASPARENTE

INTERNET: REDING, UN ”G12” PER UNA GOVERNANCE PIU’ TRASPARENTE
(ASCA-CORRIERE COM.) – Roma, 4 mag – Creare un G12 per la governance di Internet. E’ quanto chiede agli Stati Uniti il commissario Ue alla Societa’ dell’Informazione, Viviane Reding, in previsione della scadenza, il prossimo settembre, dell’accordo tra Icann (Internet Corporation for Assigned Names and Numbers),che gestisce i domini Web, e il Dipartimento statunitense del Commercio. ”Ho fiducia nel fatto che il presidente Obama avra’ il coraggio, la saggezza e il rispetto per la natura globale di Internet di preparare la strada per un sistema di governance piu’ affidabile, piu’ trasparente, piu’ democratico e piu’ multilaterale – spiega la Reding nel videomessaggio pubblicato sul suo sito -. Il tempo per agire e’ adesso. E l’Europa sara’ pronta a sostenere il presidente Obama nei suoi sforzi”. Il commissario chiede anche una piena privatizzazione di Icann. ”Nel lungo termine, non e’ difendibile che il governo di un solo Paese abbia la supervisione di una funzione internet che viene usata da migliaia di persone nei paesi di tutto il mondo”, conclude il commissario. La precedente amministrazione Bush aveva sempre fatto resistenza alla possibilita’ di passare all’Onu la gestione di Icann, nata nel 1998 per volonta’ del governo Usa.

Comments are closed.