Editoria

05 maggio 2009 | 11:30

Apc-Giornalismo/ A Marsala il primo festival dell’inchiesta

Apc-Giornalismo/ A Marsala il primo festival dell’inchiesta

“A Chiare Lettere”: dall’8 al 10 maggio

Milano, 5 mag. (Apcom) – Tre giorni di incontri con giornalisti, fotoreporter, scrittori, video operatori, anche con la partecipazione di David Riondino, Neri Marcorè, Franz Di Cioccio e gli Slow Feet, Ascanio Celestini. Dall’8 al 10 maggio si terrà  a Marsala il primo Festival del giornalismo d’inchiesta organizzato dal Comune di Marsala, in collaborazione con Sosia & Pistoia, Mismaonda, Communico.

A inaugurare il festival sarà  Roberto Saviano, con un video registrato per l’occasione a cui seguirà  il conferimento della cittadinanza onoraria a Giuseppe Gualtieri, il questore che ha arrestato Provenzano. Il festival si articolerà  in tre giorni di incontri e dibattiti in cui, nella cornice del centro storico di Marsala con strade e piazze saranno messe a disposizione per l’evento, saranno realizzati incontri, dibattiti, conferenze e visioni di film e documentari sul tema dell’informazione in Italia a partire dal giornalismo d’inchiesta “A Chiare Lettere”, in relazione anche alla attuale crisi dei quotidiani e al prepotente sviluppo dell’informazione on line.

“Giornalismo d’inchiesta – spiegano i promotori – vuol dire libertà  d’informazione, ricerca della verità , nessuna appartenenza a partiti o schieramenti politici, distanza da potentati economici o religiosi. Per stare dalla parte di chi vuole semplicemente sapere”.

Le mafie e la criminalità , la stagione del terrorismo e delle stragi, lo Stato parallelo e i servizi segreti, la riapertura del caso Pasolini dopo nuove testimonianze, il lavoro oggi tra precariato, nuove opportunità  e stipendi d’oro, infine l’informazione come strumento di democrazia e libertà  contro censure, bavagli e leggi liberticide: questi i temi che giornalisti professionisti, free lance, scrittori, reporter, documentaristi, testimoni della società  civile – molti di essi autori recenti di libri inchiesta di successo – proveranno a scandagliare e raccontare, alla ricerca di un’Italia più sana e più civile. “Che c’è e non va abbandonata”.

Comments are closed.