Cinema

05 maggio 2009 | 12:04

CINEMA: CIPRI’, TUTELARE SPETTATORI DA PROIEZIONI SCADENTI

CINEMA: CIPRI’, TUTELARE SPETTATORI DA PROIEZIONI SCADENTI
PALERMO
(ANSA) – PALERMO, 5 MAG – Un sindacato dei direttori della fotografia che tuteli gli spettatori da una cattiva visione dei film al cinema. Lo propone Daniele Ciprì, che ha appena ultimato con Marco Bellocchio le riprese del film “Vincere” in concorso a Cannes. “La mia iniziativa – aggiunge – prende le mosse da esperienze personali. L’ultimo episodio l’altra sera in un locale a Palermo dove la pellicola veniva proiettata senza luminosità  a causa di una lampada esaurita. I costi di questo supporto, sono molto alti e gli esercenti puntano molto al risparmio”. “Capisco che – osserva – vi sia una crisi del settore, ma questo non deve penalizzare gli spettatori e mortificare il lavoro dei direttori della fotografia che insieme al regista e a tutto il set tendono a realizzare un prodotto senza sbavature”. “Sarebbe il caso – dice Ciprì – che agli spettatori scontenti venisse restituito il costo del biglietto. E questo forse servirebbe agli esercenti a modernizzare le strutture tecniche”. A Palermo, ad esempio, “soltanto adesso – ricorda – alcuni cinema come il Marconi, l’Arlecchino e l’Aurora hanno comprato i proiettori per vedere i film in 3D”. (ANSA).

Comments are closed.