TLC

07 maggio 2009 | 13:34

TLC: BRUXELLES TAGLIA TARIFFE TERMINAZIONE, GIU’ DAL 2012

TLC: BRUXELLES TAGLIA TARIFFE TERMINAZIONE, GIU’ DAL 2012
BRUXELLES
(ANSA) – BRUXELLES, 7 MAG – La Commissione Ue ha dato un taglio alle tariffe di terminazione sia fissa che mobile, cioé quelle che un operatore fa pagare per terminare sulla sua rete una chiamata partita da altri operatori: massimo entro il 2012 dovranno essere legate ai costi effettivi sostenuti degli operatori, il che significa una riduzione di circa il 70% rispetto ad oggi. Con la raccomandazione di oggi, che Bruxelles invita i regolatori nazionali a considerare “della massima importanza”, la Ue armonizza i criteri di calcolo dei costi tra i vari Paesi e le riporta al loro costo reale. Per la telefonia mobile, le tariffe di terminazione in Europa variano da 2 centesimi di euro al minuto di Cipro a 15 centesimi della Bulgaria, con una media Ue di 8,55 centesimi. E sono dieci volte più alte di quelle della telefonia fissa, che vanno da 0,57 a 1,13 centesimi al minuto. “Nonostante gli sforzi dei regolatori nazionali per portare le tariffe al loro costo reale, restano parecchie differenze nella Ue e con vasti gap tra telefonia fissa e mobile, che non sono in linea con la strategia di convergenza e che possono portare alla distorsione della concorrenza tra gli operatori”, ha detto il commissario alle Tlc, Viviane Reding. E per il commissario alla Concorrenza, Neelie Kroes, quello di oggi è un intervento necessario perché “tagliare le tariffe aumenterà  la concorrenza per il bene dei consumatori”. Le tariffe di terminazione rappresentano fino a un quinto degli introiti di alcuni grandi operatori europei.(ANSA).

Comments are closed.