RAI: MERLO, BASTA OPPOSTE TIFOSERIE. SERVE INDIRIZZO SU PLURALISMO IN TV

RAI: MERLO, BASTA OPPOSTE TIFOSERIE. SERVE INDIRIZZO SU PLURALISMO IN TV
(ASCA) – Roma, 8 mag – ”Non credo che il futuro -e la credibilita’- del servizio pubblico radiotelevisivo passa attraverso il confronto tra opposte tifoserie politiche armate e blindate. E’ triste assistere settimanalmente a questo scontro muscolare tra i fan, e i relativi detrattori, di ‘Porta a Porta’ e di ‘Annozero”’. Ad affermarlo e’ Giorgio Merlo(Pd) vicepresidente della Commissione parlamentare di Vigilanza Rai. ”Se c’e’ un compito preciso a cui la politica -attraverso la Commissione di Vigilanza- deve dare oggi una risposta precisa e’ quella -sostiene Merlo- di aggiornare l’atto di indirizzo sul rispetto del pluralismo e delle regole di completezza e obiettivita’ che devono caratterizzare i programmi di approfondimento politico e giornalistico del servizio pubblico. Il resto appartiene alla cultura da stadio con le rispettive curve politiche che si confrontano a giorni alterni con tanto di striscioni, insulti e rispettive delegittimazioni”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi