TLC

14 maggio 2009 | 12:57

Tlc: Ue, lettera a Italia di messa in mora su chiamate 112

14 May 2009 12:54 CEDT Tlc: Ue, lettera a Italia di messa in mora su chiamate 112

ROMA (MF-DJ)–In Italia i servizi di soccorso continuano a non disporre delle informazioni che permettono di identificare il luogo da cui provengono le chiamate al 112 effettuate a partire da telefoni cellulari.

Questo e’ contrario a quanto prevede la normativa comunitaria e nonostante la sentenza della Corte di giustizia del gennaio scorso. La Commissione europea ha pertanto deciso oggi di inviare all’Italia una lettera di costituzione in mora invitandola a conformarsi alla sentenza della Corte e a rendere disponibili ai servizi di soccorso le informazioni sull’ubicazione del chiamante per tutte le chiamate al 112. L’Italia rischia una multa se il caso dovesse approdare di nuovo dinanzi alla Corte.

“Per un funzionamento efficace del numero unico europeo di emergenza 112 e’ fondamentale che i servizi di soccorso possano conoscere l’ubicazione del chiamante”, ha affermato Viviane Reding, commissaria Ue alle telecomunicazioni. red/ren

Comments are closed.