EDITORIA: MEDIACOOP, BENE EMENDAMENTO CHE RIPRISTINA FONDI

EDITORIA: MEDIACOOP, BENE EMENDAMENTO CHE RIPRISTINA FONDI
ROMA
(ANSA) – ROMA, 14 MAG – Una “decisione di grande importanza, che sana la gravissima ferita all’editoria cooperativa, non profit e di partito provocata dai tagli ai contributi disposti dal decreto Tremonti”: è il giudizio di Mediacoop, l’associazione nazionale delle cooperative editoriali e di comunicazione, sull’emendamento bipartisan approvato ieri dal Senato che ripristina i fondi per l’editoria per il 2009 e il 2010 sulla base di 70 milioni annui. Mediacoop sottolinea come si apra ora “la possibilità  di lavorare seriamente per costruire una proposta di legge per una vera riforma dell’editoria”. Per questo, a giudizio dell’associazione, “sarebbe opportuno che il sottosegretario Bonaiuti convocasse al più presto gli Stati generali dell’editoria, allo scopo di definire contenuti e percorsi condivisi di un adeguato testo di disegno di legge”. L’associazione chiede infine al Governo di “esonerare” le imprese in crisi dal “contributo straordinario a carico delle aziende” che faranno ricordo ai prepensionamenti “oppure, in subordine, di individuare una soglia di fatturato al di sopra della quale divenga obbligatorio il contributo delle imprese”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari