Rai/ Romani: Non è obbligata a rimanere su Sky

Rai/ Romani: Non è obbligata a rimanere su Sky
Deve scegliere qual è piattaforma satellitare più indicata

Roma, 14 mag. (Apcom) – La Rai ha un obbligo di presenza su “ogni” piattaforma, ma non su “tutte”: per quel che riguarda il satellite, “spetta all’azienda scegliere quale sia la piattaforma più indicata”. Lo afferma il viceministro delle comunicazioni, Paolo Romani, interpellato sulla trattativa che presto si aprirà  tra Viale Mazzini e Sky.
Insomma, nessun obbligo per la Rai di rimanere sulla piattaforma Sky. Tuttavia, spiega il titolare delle Comunicazioni, “sono problemi interni dell’azienda e sarebbe improprio che io parlassi ora”. Così come “improprio” sarebbe commentare l’ipotesi che la Rai pretendesse da Mediaset garanzie per un’uscita contemporanea da Sky.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi