da caposervizio a vice direttore di ‘Tuttosport’

Una vita passata sul campo a seguire per Tuttosport prima il Torino, poi la Juventus, quindi la Nazionale azzurra. Cinque Mondiali di calcio, altrettanti Europei, e poi le Coppe, con una parentesi extracalcistica per i Giochi invernali di Torino 2006. Vittorio Oreggia dal 1° aprile è il nuovo vice direttore del quotidiano sportivo torinese, al posto di Angelo Ceppone, che è andato in pensione. “È il coronamento di una traiettoria professionale che ho accolto con entusiasmo, anche se non è stato semplice pensare che non avrei più passato cento, centoventi giorni all’anno in trasferta, come prima”. Torinese, classe 1962 (2 novembre), sposato e papà  di Lorenzo (che a 4 anni dice già  “forza Juve”), è appassionato di golf. Ha il rammarico di non aver finito l’università , dopo il liceo scientifico si è iscritto a scienze della comunicazione, ma gli mancano dieci esami alla laurea.
La prima esperienza giornalistica la fa a 17 anni, come collaboratore di Calcio Film, settimanale oggi scomparso, che si occupava di Torino e Juventus.

(La versione integrale dell’articolo è sul mensile Prima Comunicazione n. 395, Maggio 2009)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Bonisoli: Cinecittà e Rai collaborino di più. Calo di spettatori nelle sale? Serve soluzione italiana

Cda Rai, Rousseau sceglie Coletti e Cellini come candidati M5S – CHI SONO

Rolling Stone, copertina anti Salvini. Mentana: scorretti. Lucarelli (ex direttore): guardatevi in casa, editore illiberale e ostile