Il ‘Piano Caio’ sulla banda larga in Italia

Il ‘Piano Caio’, documento preparato su richiesta del Governo dal consulente, Francesco Caio, sullo stato di salute della banda larga in Italia per poi arrivare a formulare un piano d’azione con tre opzioni da qui al 2015-2016.

Dal rapporto – pubblicato in rete dal sito Wikileaks – emerge, tra l’altro, che il digital divide riguarda il 12% della popolazione, pari a circa 7 milioni di cittadini concentrati nel Nord-Italia (45%), Centro (35%) e Sud e Isole (20%).

– Piano Caio banda larga in Italia (pdf)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Mondiali 2018: spettatori a +18% sul 2014 (con partite divise tra Rai e Sky). Per la finale 4 milioni di contenuti social

Nel 2018 più di un’ora di tempo sarà spesa su video online. Previsioni Zenith: investimenti adv in crescita del 19%

Agcom, crisi editoria richiede ampia riflessione, in 10 anni perso metà del peso. Cardani: Sic vale 17,6 mld