TLC

20 maggio 2009 | 11:40

TLC: PD, SERVE PIANO BANDA LARGA PER TUTTI ENTRO 2011

TLC: PD, SERVE PIANO BANDA LARGA PER TUTTI ENTRO 2011
ROMA
(ANSA) – ROMA, 20 MAG – Il Pd chiede al governo di rilanciare il piano che aveva il governo Prodi “con l’obiettivo di assicurare la banda larga per tutti entro il 2011″. Una proposta delineata dal responsabile comunicazioni del Pd, Paolo Gentiloni, che propone “di fissare un obiettivo obbligatorio di servizio universale: garantire un accesso minimo a Internet pari a 2 mega per tutti i cittadini entro il 2011″. Spiegando la posizione del Pd Gentiloni ha sottolineato che la strategia che era stata avviata dal governo Prodi “é stata interrotta dalla fine anticipata della legislatura e poi messa in forse dal nuovo governo”. Anche “la promessa” di mettere in campo nuove risorse, i “700 milioni per la banda larga più volte annunciati”, per il Pd non si è ancora concretizzata in un alcun risultato. Il piano del Partito Democratico richiederebbe risorse “dell’ordine dei 900 milioni/1 miliardo in tre anni, investimenti perfettamente compatibili con l’attuale ordinamento comunitario”. Per poi incentivare anche la domanda di servizi Internet Gentiloni propone al governo “di introdurre un regime di agevolazioni iva per le transazioni on line”, come volano per lo sviluppo del commercio elettronico, e di “assegnare alla Rai un ruolo chiave per l’alfabetizzazione all’uso della rete e la diffusione di nuovi servizi entertainment on line”. (ANSA).

Comments are closed.