Editoria

27 maggio 2009 | 12:25

EDITORIA: ASR, VANNO RITIRATE SANZIONI A GIORNALISTI GRT

EDITORIA: ASR, VANNO RITIRATE SANZIONI A GIORNALISTI GRT
(ASCA) – Roma, 27 mag – L’Associazione Stampa Romana esprime forte preoccupazione per la situazione che si va delineando, ormai da troppo tempo, all’interno dell’agenzia radiofonica Grt, nella quale si applica il contratto Fnsi-Aer Anti Corallo. Sotto accusa e’ l’atteggiamento dell’azienda che viola i piu’ elementari doveri nei confronti dei colleghi dipendenti (mancata corresponsione dell’indennita’ di vacanza contrattuale, assenza dell’indicazione delle ferie spettanti sulla busta paga, adozione di un codice di disciplina che viola la legge sulla privacy ecc). Ma non basta. L’azienda ha assunto un inaccettabile comportamento antisindacale perseguendo con sanzioni disciplinari (leggi trattenute sulla busta paga) alcuni colleghi ai quali sono stati addebitati ritardi (a volte di soli 2 minuti) che in qualsiasi altra azienda avrebbero dato luogo al massimo a un richiamo verbale. E’ un atteggiamento da ”padrone ottocentesco” che penalizza la professionalita’ di una redazione alla quale l’azienda dovrebbe essere, invece, grata per lo sforzo prodotto in questi anni. Un impegno che ha portato Grt ad essere un punto di riferimento nel panorama dell’informazione radiofonica. L’Asr chiede che vengano immediatamente ripristinate le condizioni di un moderno e civile confronto fra azienda e rappresentanze sindacali, che vengano ritirate le sanzioni ai colleghi, erogate per di piu’ su un presupposto di controllo che il sindacato contesta. L’Asr chiede inoltre che il direttore, insediatosi nel dicembre 2008, si decida a presentare al piu’ presto piano editoriale e organizzazione del lavoro e si sottoponga al voto di gradimento della redazione. L’Asr dichiara fin da ora la sua disponibilita’, unitamente al Cdr, a riprendere il confronto sindacale interrotto a causa dell’atteggiamento aziendale.