EDITORIA: MATTINO; VITO, MINISTERO CONVOCHERA’ PRESTO PARTI

EDITORIA: MATTINO; VITO, MINISTERO CONVOCHERA’ PRESTO PARTI
ROMA
(ANSA) – ROMA, 27 MAG – Sulla vicenda della crisi del quotidiano Il Mattino, “il ministro del Lavoro ha ricevuto il 25 maggio l’istanza per l’espletamento della procedura di concertazione sindacale e l’amministrazione competente provvederà  a convocare al più presto le parti”. Lo ha detto il ministro per i Rapporti con il Parlamento Elio Vito rispondendo al question time ad una interrogazione di Franco Barbato dell’Idv. Per fronteggiare lo stato di crisi, ha spiegato Vito, la società  editrice del Mattino “ha elaborato un piano sulla base delle caratteristiche fondamentali del giornale”. La nuova organizzazione giornalistica del quotidiano napoletano, ha fatto notare il ministro, “sarà  principalmente focalizzata sull’area campana e napoletana ed assorbirà  una percentuale delle risorse giornalistiche maggiore rispetto ad oggi in una organizzazione complessivamente più contenuta ed efficiente e più strutturalmente sostenibile”. Vito ha sottolineato che il Mattino “non percepisce alcun contributo dello Stato all’editoria”, ma solo agevolazioni tariffarie postali e telefoniche come tutti i giornali italiani. “Comunque – ha fatto notare il ministro – il Governo è intervenuto tempestivamente, sia con strumenti per l’ emergenza che promuovendo la concertazione tra le parti sociali”. (ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari