TELECOM: VITA (PD), LICENZIAMENTI NONOSTANTE AUMENTO CANONE

TELECOM: VITA (PD), LICENZIAMENTI NONOSTANTE AUMENTO CANONE
ROMA
(ANSA) – ROMA, 29 MAG – “Non può passare sotto silenzio il fatto che 470 lavoratori hanno ricevuto una lettera di licenziamento da Telecom. Tutto questo fa parte di un più vasto piano di esuberi che tocca le 9000 unità ” Lo sottolinea il senatore del Pd Vincenzo Vita che definisce il fatto “grave in sé. Ma lo è ancor più se pensiamo che, proprio in questo periodo, è stato aumentato il canone di abbonamento del 15%, a carico della bolletta dei cittadini utenti”. “Che senso ha – chiede Vita – l’aumento del canone se per tutta risposta l’azienda di comunicazione ridimensiona il personale?” “Hanno fatto bene – sottolinea l’ex sottosegretario alle Comunicazioni – le organizzazioni sindacali a prendere una posizione molto aspra. E, pur nel pieno rispetto dell’autonomia di impresa, prenderemo un’iniziativa parlamentare per capire come Telecom utilizza tali risorse aggiuntive”.(ANSA)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci