EDITORIA: BOSTON GLOBE; NO SINDACATO TAGLI, SCURE NYT PAGHE

EDITORIA: BOSTON GLOBE; NO SINDACATO TAGLI, SCURE NYT PAGHE
NEW YORK
(ANSA) – NEW YORK, 9 GIU – Il sindacato del Boston Globe ha respinto di stretta misura un pacchetto di concessioni con la proprietà  che includeva 10 milioni di dollari in tagli degli stipendi e dei benefits. La New York Times Co, che detiene il controllo sul giornale, ha reagito immediatamente riducendo del 23 per cento tutte le paghe. Il New York Times aveva minacciato il mese scorso di chiudere il Boston Globe se non si fosse arrivati a un’intesa sulle concessioni. “Dal momento che siamo a un impasse, i tagli di stipendio verranno posti in atto da adesso”, ha fatto sapere la proprietà  dopo il voto che, con 277 no contro 265 si, ha respinto il pacchetto negoziato per scongiurare la chiusura. Il Boston Globe ha perso l’anno scorso 50 milioni di dollari e dovrebbe perderne altri 85 milioni quest’anno. La proposta della proprietà  era di un taglio del 10 per cento degli stipendi e la revoca della clausola del contratto a vita per alcuni dipendenti.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari