New media

10 giugno 2009 | 16:25

ICT: DAL 18 GIUGNO A BOLOGNA “SMAU BUSINESS” 2009

ICT: DAL 18 GIUGNO A BOLOGNA “SMAU BUSINESS” 2009
(AGI) – Bologna, 10 giu. – Presentata oggi alla stampa la prima edizione di Smau Business Bologna, l’evento organizzato in collaborazione con Unindustria Bologna e Ascom Bologna e con tutte le sezioni territoriali di Confindustria dell’Emilia Romagna, in programma giovedì 18 e venerdì 19 giugno a BolognaFiere. L’obiettivo della due giorni è di offrire agli imprenditori e decisori aziendali delle piccole e medie imprese locali un momento dedicato a comprendere come affrontare le sfide che il mercato impone sfruttando le moderne tecnologie attraverso esperienze di successo concrete e ‘vicine’. La presentazione ha visto gli interventi di Federico Minoli, amministratore delegato di BolognaFiere, Pierantonio Macola, amministratore delegato Smau, Raffaello Balocco, responsabile scientifico Osservatorio ICT&PMI School of Management Politecnico di Milano, Giancarlo Tonelli, direttore denerale di Ascom Bologna – Confcommercio, Daniel Bellini, CIO Ducati Motor Holding in rappresentanza di Unindustria Bologna. Federico Minoli ha sottolineato l’orgoglio della fiera di Bologna di ospitare la prossima edizione di Smau Business, un evento “strategico per il sistema produttivo nazionale, che offrirà  importanti spunti di riflessione e di analisi per il futuro delle nostre aziende. L’Italia delle numerose eccellenze, del dinamismo imprenditoriale, dell’attenzione all’innovazione troverà  in questo evento – ha detto – un valido alleato per definire i propri piani strategici e le azioni più funzionali a superare un momento delicato su scala internazionale. Assolutamente certi che le ICT siano un fattore strategico in termini di competitività  – ha concluso Minoli – riteniamo essenziale ospitare nella nostra regione, un territorio che propone una vera rete di PMI, con punte di eccellenza in diversi settori (meccanica, ceramica, tessile, costruzioni, packaging…) un evento come Smau Business, capace di fornire risposte e strumenti puntuali! “L’Italia risulta oggi il fanalino di coda a livello internazionale per investimenti in ICT – ha detto dal canto suo Pierantonio Macola – all’ultimo posto della classifica per incidenza dell’IT sul PIL con l’1,7% contro una media europea del 2,7%. Nei prossimi 5 anni, per gestire le sfide a cui le imprese sono chiamate, l’utilizzo di strumenti adeguati e moderni diverrà  un’arma fondamentale e imprescindibile. L’Emilia Romagna è una delle regioni più dinamiche del nostro Paese dal punto di vista dell’imprenditorialità , non per niente è la terza in Italia per PIL prodotto ed è anche un bacino di eccellenza in materia di innovazione, vantando numerosi distretti tecnologici riconosciuti in tutt’Europa. Per questo Smau ha scelto Bologna quale importante piazza oltre a Milano dove portare l’evento sull’innovazione ICT per il business e per questo il 18 giugno in fiera si terrà  il Premio Innovazione ICT, che darà  un riconoscimento pubblico alle aziende e pubbliche amministrazioni locali emerse tra i casi più innovativi di adozione di tecnologie digitali a livello regionale. Smau Business Bologna è un evento fatto dalle imprese per le imprese, che valorizza la cultura dell’innovazione per far crescere il business. Questa in breve la formula: due giornate con un calendario di 40 workshop da 50 minuti in un linguaggio immediato, oltre 30 casi pratici del bacino geografico di riferimento, 100 fornitori ICT presenti con soluzioni su misura per le PMI del territorio.”
ICT: DAL 18 GIUGNO A BOLOGNA “SMAU BUSINESS” 2009 (2)
(AGI) – Bologna, 10 giu. – Raffaello Balocco ha illustrato poi i risultati emersi dalla ricerca promossa dall’Osservatorio Smau e condotta dalla School of Management del Politecnico di Milano per sondare lo stato di adesione delle ICT in Emilia Romagna: “Il quadro che emerge dall’analisi della Maturità  ICT delle PMI dell’Emilia-Romagna, mostra una situazione positiva, soprattutto se confrontata con la media delle PMI italiane: in Emilia-Romagna, quasi 2 imprese su 3 sono ‘lungimiranti’ o ‘impostate’ nell’utilizzo delle ICT, a fronte di 1 impresa su 3 a livello nazionale. I settori in media più ‘maturi’ sono quelli appartenenti al comparto dei Servizi, in particolare Media, Informatica, Altri servizi alle imprese, e del Commercio, con particolare riferimento alle imprese di dimensioni maggiori. Anche alcuni settori del Manifatturiero mostrano un buon livello di Maturità  ICT, in particolare Chimica-Gomma-Plastica, in cui le ICT giocano un ruolo rilevante a livello di gestione e controllo dei processi produttivi, e Metalmeccanico ed Elettrico. Solo il 24% delle imprese è ‘immaturo’ (in prevalenza di piccole dimensioni), a fronte di una media nazionale ben più elevata, superiore al 40%. Infine – ha concluso Balocco – la dimensione complessiva del mercato IT dell’Emilia-Romagna ammonta a circa 1.200 milioni di Euro, a fronte di una spesa media per addetto pari a circa 1.000 Euro. Circa il 44% del mercato IT è relativo all’acquisto di dispositivi hardware. Il restante 56% fa riferimento all’acquisto di licenze software e all’acquisto di servizi IT. Stamattina sono stati anche presentati i finalisti del Premio Innovazione ICT, selezionati tra le centinaia di imprese e pubbliche amministrazioni emiliano-romagnole autocandidatesi attraverso il bando online su www.smau.it. I vincitori saranno annunciati e premiati giovedì 18 a Smau Business Bologna, dove Smau approda con un’ambizione precisa: quella di crescere e fare del capoluogo dell’Emilia Romagna il secondo polo di riferimento dopo l’appuntamento di Milano, che dal 21 al 23 ottobre darà  il via alla sua 46esima edizione. (AGI) Mir/Red