TLC

11 giugno 2009 | 12:40

Tlc: Bernabe’, su Ngn regole chiare e investimenti da tutti

11 Jun 2009 12:36 CEDT Tlc: Bernabe’, su Ngn regole chiare e investimenti da tutti

ROMA (MF-DJ)–”La velocita’ di costruzione delle reti di nuova generazione e’ strettamente legata all’impegno pubblico e a un intervento regolatorio che incentivi e stimoli gli investimenti da parte di tutti gli operatori privati. Se questo verra’ fatto in tempi brevi, Telecom Italia non solo fara’ la sua parte, ma sara’ elemento trainante per lo sviluppo”.

Ad affermarlo, nel corso di un convegno, e’ l’amministratore delegato di Telecom Italia, Franco Bernabe’, parlando della necessita’ di regole chiare, non intrusive e non vincolanti per lo sviluppo delle reti Ngn, che consentano di garantire una remunerazione degli ingenti investimenti necessari per lo sviluppo delle reti di nuova generazione a banda ultralarga, perche’ “nessuna azienda puo’ fare il passo piu’ lungo della gamba, specie se al buio”.

Per l’investimento sulle nuove reti e’ necessario l’intervento pubblico, mentre sul fronte privato “non possiamo sostenere tutto lo sforzo -ha detto Bernabe’- ed e’ giusto e necessario che anche gli altri operatori facciano la loro parte”.
Vanno in questa direzione gli impegni volontari presi da Telecom Italia sul fronte delle Ngn nell’ambito di Open Access, che “favoriscono gli investimenti degli operatori alternativi”, dando loro certezza del quadro regolamentare. Va in questa direzione la soluzione ‘overlay’ scelta per la creazione della nuova rete d’accesso, che “lascia aperta l’opzione per gli altri operatore di migrare verso le Ngn oppure mantenere quella attuale. Crediamo che questa sia la soluzione che possa favorire un quadro regolatorio meno intrusivo”.