TLC: FASTWEB, PIANO SU DIGITAL DIVIDE E’ PICCOLISSIMO PASSO

Tlc: Fastweb, piano su digital divide e’ piccolissimo passo

ROMA (MF-DJ)–“Il piano presentato ieri da Romani e’ solo un primissimo passo”. Lo ha affermato Alberto Calcagno, direttore generale di Fastweb, commentando a margine del Forum delle Telecomunicazioni di Business International il piano presentato dal vice ministro per lo Sviluppo Economico, Paolo Romani, per abbattere il digital divide in Italia.
“Oggi l’Italia e’ leader in Europa nel FTTH, con 2 milioni di famiglie raggiunte dalla fibra ottica, grazie soprattutto agli oltre 4 miliardi investiti da Fastweb -ha proseguito Calcagno- Ma nel 2012 questo non sara’ piu’ vero perche’ gli operatori italiani hanno smesso di investire. Vanno fatti nuovi investimenti per non restare indietro rispetto al resto d’Europa. Costruire una rete Ngn richiede anche tempo. Dobbiamo partire oggi per non rimanere indietro rispetto al resto d’Europa nel 2012”.
Fastweb sottolinea che in Europa “Telecom Italia e’ l’incumbent con la market share piu’ alta” e la soluzione trovata con Open Access per la rete d’accesso “non sta garantendo una maggiore concorrenza e non si sta dimostrando un successo, almeno per quanto riguarda gli operatori alternativi”. Perche’ gli operatori possano continuare a investire, conclude Calcagno, “e’ necessario un quadro regolamentare chiaro che tuteli gli investimenti. Non basta preservare il mercato, ma bisogna svilupparlo aumentandone il valore”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci