TV: DIGITALE; ROMANI, ITALIA CASO DI SCUOLA PER L’EUROPA

TV: DIGITALE; ROMANI, ITALIA CASO DI SCUOLA PER L’EUROPA
ROMA
(ANSA) – ROMA, 15 GIU – Nel cammino verso la tv digitale terrestre “l’Italia è diventata un caso di scuola per l’Europa; tutti i paesi europei sono interessati all’esperimento italiano che punta al passaggio alla nuova tecnologia area per area. Una volta tanto diamo il buon esempio per l’innovazione tecnologica in Europa”. E’ quanto ha sottolineato il vice ministro alle Comunicazioni, Paolo Romani, ospite di ‘Unomattina Estate’ su Raiuno con il direttore generale della Rai, Mauro Masi. A poche ore dallo switch over, cioé il passaggio di Raidue e Rete 4 sul digitale, che scatterà  a mezzanotte a Roma e nel Lazio (esclusa la provincia di Viterbo), Romani ha ricordato che la transizione alla nuova tecnologia è anche “una rivoluzione mondiale: in questi giorni New York sta passando al digitale e il 66% del Brasile, con città  come Rio de Janeiro e San Paolo, é già  digitale”. Tra i vantaggi del nuovo sistema, il vice ministro ha citato “l’interattività : presto vedremo le pagelle dei nostri figli schiacciando un semplice tasto sul telecomando: è un servizio al paese, alle famiglie e alle imprese”. Per Romani, ci saranno vantaggi anche in termini di occupazione: “Ogni euro investito nel digitale ritorna in termini di pil per un euro e mezzo, traducendosi in nuova ricchezza per il paese”. E soprattutto “la nuova tecnologia completerà  il processo di digitalizzazione del paese, sostenendo il percorso già  intrapreso dalle famiglie italiane”.(ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi