Tlc: Parisi, rischio Italia fanalino coda in banda larga

Tlc: Parisi, rischio Italia fanalino coda in banda larga

ROMA (MF-DJ)–“Il piano Romani e’ un primo passo nella giusta direzione. Il rischio e’ pero’ che una copertura a 2 mega si riveli insufficiente da qui al 2012 lasciando l’Italia fanalino di coda d’Europa nello sviluppo della banda larga”.
Lo afferma l’a.d. di Fastweb, Stefano Parisi, a margine dell’Assemblea Generale di Assolombarda, interpellato sullo sviluppo della banda larga in Italia.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci