MARCHE: MINISTERO, ADEGUARE IMPIANTI IN BANDA III VHF

MARCHE: MINISTERO, ADEGUARE IMPIANTI IN BANDA III VHF
(ASCA) – Ancona, 18 giu – Il ministero dello Sviluppo Economico attraverso la Regione Marche ha reso noto che alcune emittenti radiotelevisive locali e nazionali aventi impianti nel territorio marchigiano dal prossimo 20 giugno in poi dovranno variare la frequenza di trasmissione per uniformarsi alla canalizzazione europea. E’ quanto annuncia una nota della Regione dove si spiega che per continuare a ricevere tutti i programmi potrebbe essere necessaria da parte degli utenti una risintonizzazione dell’apparecchio televisivo, che potra’ essere realizzata effettuando le operazioni per memorizzare nuovi canali oppure le stesse operazioni effettuate alla prima accensione del televisore secondo il manuale d’uso dell’apparecchio televisivo. Per i condomini che dispongono di impianti (antenne) televisivi cosiddetti centralizzati potra’ anche essere necessario l’intervento di tecnici specializzati. Per maggiori informazioni, conclude la nota, e’ possibile consultare i siti internet del ministero dello Sviluppo Economico www.sviluppoeconomico.gov.it, della Rai www.rai.it, nonche’ il Televideo Rai nazionale e regionale.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci