Protagonisti del mese, Scelte del mese

18 giugno 2009 | 16:57

Comunicazione e pubblicità  – Omnicom Italia. Girelli amministratore delegato

Colin Gottlieb, ceo Emea di Omg, racconta cosa si aspetta dall’arrivo di Marco Girelli a capo delle agenzie di Omd in Italia e che cosa vogliono i clienti da un centro media in tempo di crisi.
Si chiama Colin Gottlieb e fa il ceo Emea di Omg, occupandosi da Londra delle centrali media e di alcuni altri marchi del gruppo Omnicom in 46 mercati. A stare alle stime di Recma, Omd è la sigla del media più forte del pianeta e dall’alto dei sui 13 milioni 390mila dollari di amministrato è leader anche in area Emea, dove annovera, tra gli altri, clienti come Apple, Hp, McDonald’s, Pepsi, Renault, Psa, Sony, Visa e Vodafone. Gottlieb deve gestire un sistema complesso e articolato, ma è un tipo pragmatico, diretto, non ha l’estrazione finanziaria di molti dei manager globali dell’advertising negli ultimi anni. Ha piuttosto il piglio di chi ha alle spalle una storia importante da imprenditore e continua a preferire la prima linea. In prima fila con la ‘sua’ agenzia, la Manning Gottlieb Omd, ha appena vinto il budget di PlayStation. Il suo credo è che “per l’allenatore di una squadra di calcio, l’importante non è disporre del miglior giocatore al mondo in ogni singolo ruolo, ma che ogni campione in organico giochi per il team”. È forse per questo motivo che dice di apprezzare molto l’ad uscente di Omd Italia, Roberto Binaghi (“Un buon centravanti”, lo definisce usando la metafora calcistica); e per la stessa ragione si dichiara contento che a sostituirlo sia arrivato Marco Girelli, “un altro professionista capace di essere decisivo per la sua squadra. Girelli”, dice Gottlieb, “mi era già  capitato d’incrociarlo per ragioni professionali in giro per l’Europa, ma soprattutto ne conoscevo la fama”.

La versione integrale dell’articolo è sul mensile Prima Comunicazione n. 396 – giugno 2009