Editoria

18 giugno 2009 | 17:49

EDITORIA: GIORNALISTI LIBERAZIONE IN ASSEMBLEA PERMANENTE

EDITORIA: GIORNALISTI LIBERAZIONE IN ASSEMBLEA PERMANENTE
(AGI) – Roma, 17 giu. – Assemblea permantente a Liberazione. Lo rende noto un comunicato del Comitato di redazione. “La redazione di Liberazione – fa sapere il cdr – ha svolto oggi un presidio all’ingresso dell’edificio di Viale del Policlinico 131, che ospita la sede del quotidiano e i locali della direzione del Prc, per “accogliere” la segreteria nazionale del partito-proprietario, riunita in questi momenti per discutere le sorti del suo organo di stampa dopo l’interruzione unilaterale e immotivata da parte della societa’ editrice Mrc Spa (di cui il Prc e’ azionista unico) della trattativa avviata gia’ prima delle elezioni europee – a termini di contratto presso la Fieg e con la presenza della Fnsi – sul piano di crisi presentato dall’azienda stessa. E’ quanto rende noto un comunicato emesso dal comitato di redazione e dall’assemblea dei redattori. Dopo aver “accolto” il segretario nazionale del partito-proprietario Paolo Ferrero ed avendone ricevuto risposte dilatorie che rimandano ad un’indeterminata responsabilita’ dell’”editore” ogni risposta alla richiesta di Cdr, Stampa romana e Fnsi di riattivare immediatamente il tavolo di trattativa, la redazione di Liberazione ha deciso di riunirsi in assemblea permanente”. E vi rimarra’ sino a quando – per iniziativa della segreteria nazionale del Prc – non verra’ formalizzata dalla proprieta’-partito, che e’ a tutti gli effetti in capo alla societa’ Mrc Spa, una risposta adeguata e soddisfacente alla richiesta elementare di sanare la lesione unilateralmente recata alle relazioni sindacali e lo stato di incertezza assoluta fatto piombare sulle lavoratrici e i lavoratori, determinatissimi a far valere tutti i loro diritti e le loro spettanze. Da questo momento, e’ al segretario nazionale del Prc e insieme a lui la segreteria tutta del partito-proprietario che, agli occhi della redazione di Liberazione, – conclude il comunicato – tocca l’intera responsabilita’ di quanto accadra’ del confronto sindacale e, dunque, della vita stessa del giornale”.(AGI)