Televisione

19 giugno 2009 | 14:48

TV: RAIUNO CAMBIA FREQUENZE, BISOGNA RISINTONIZZARLA

TV: RAIUNO CAMBIA FREQUENZE, BISOGNA RISINTONIZZARLA
ROMA
(ANSA) – ROMA, 19 GIU – Tv, croce e delizia degli italiani. Mentre romani e abitanti del Lazio sono alle prese con il passaggio di Raidue e Retequattro al digitale terrestre, scattato nella notte di tre giorni fa, per 14,5 milioni di persone, in aree sparse per tutto il Paese – tra l’altro a Roma, a Milano e sulla costa adriatica – si preannuncia un nuovo impegno: risintonizzare Raiuno, tra il 22 e il 30 giugno. Questa volta il digitale non c’entra nulla: in base alla nuova disciplina europea, la rete ammiraglia dovrà  spostarsi un po’ sulla stessa banda di frequenza (VHF-III) per fare spazio a Europa 7: la razionalizzazione dello spettro creerà  infatti una nuova rete, il canale 8, da assegnare all’emittente di Francesco Di Stefano, protagonista di un lungo contenzioso con il governo. Con Raiuno dovranno spostarsi anche alcune emittenti locali. Per poter continuare a vedere Raiuno (senza disturbi audio o video) non ci sarà  bisogno di chiamare un antennista, spiega la Rai. Basterà  risintonizzare il televisore, ripetendo le stesse operazioni previste per memorizzare nuovi canali o per la prima accensione. Gli utenti già  digitali non avranno nessun problema.