Televisione

19 giugno 2009 | 15:34

L’impatto della tv sulla condizione delle donne

Giugno 2009. Nella ricerca, “Il potere della TV: televisione via cavo e condizione delle donne in India”, Emily Oster, docente del dipartimento di economia dell’Università  di Chicago e Robert Jensen dell’Università  della California, Los Angeles, esaminano l’effetto dell’arrivo della televisione via cavo nelle aree rurali dell’India, in particolare sui valori, i comportamenti e gli atteggiamenti discriminatori nei confronti delle donne.
All’origine della ricerca, un sondaggio svolto su un campione di 2500 donne in 180 villaggi in India, intervistate almeno una volta l’anno fra 2001-2003. Quest’arco di tempo, ha coinciso con un rapido aumento della diffusione della televisione via cavo nelle zone rurali, introdotta in 21 dei 180 villaggi studiati. L’analisi mostra i cambiamenti evidenziatisi negli atteggiamenti e nei comportamenti delle donne laddove esse abbiano avuto accesso alla televisione via cavo. Gli autori hanno utilizzato diversi parametri per misurare l’evoluzione della condizione delle donne, iniziando dalla valutazione di due atteggiamenti: rispetto ai maltrattamenti subiti e alla preferenza verso il concepimento di figli maschi.
Gli atteggiamenti verso gli abusi coniugali sono stati misurati chiedendo alle donne in quali dei 6 casi proposti le percosse erano “accettabili” (per es. nel caso in cui una donna trascuri i figli, sia infedele, ecc.). La preferenza per il figlio maschio è stata misurata chiedendo alle intervistate che desideravano più di un figlio se volevano che il successivo fosse un maschio. Oster e Jensen hanno evidenziato come la televisione satellitare abbia avuto un effetto significativo su entrambe le variabili. Nei villaggi raggiunti dalla TV via cavo, si é riscontrata una riduzione dell’accettazione dei maltrattamenti e della preferenza per i figli maschi; nei villaggi non cablati, non é stato invece rilevato alcun cambiamento.
Altro dato emerso, é il tempo necessario per il cambiamento dei comportamenti, che sono subentrati di pari passo con il cablaggio del satellitare nella regione. In che modo la televisione satellitare influenza la condizione femminile? Le soap opera sono fra i programmi più popolari nella tv satellitare: la più seguita, fra 2000 e 2007 (dati Nielsen India) è “Kyunki Saas Bhi Kabhi Bahu Thi,” (“perché una suocera, una volta è stata anche nuora”), che ritrae una ricca famiglia di industriali a Bombay. Molti protagonisti delle soap più popolari hanno un’istruzione superiore, si sposano più tardi e creano famiglie più piccole, tutti elementi raramente presenti nelle aree rurali; molti dei personaggi femminili lavorano fuori casa, sono libere professioniste che gestiscono attività  o ricoprono ruoli di responsabilità .
Lo studio di Jensen e Oster esamina la probabilità  che, mostrando alle famiglie rurali i comportamenti ed i valori urbani, la televisione possa indurre un miglioramento della condizione femminile. Di particolare interesse, è l’effetto della TV su alcuni comportamenti femminili, fra cui l’acquisizione dell’autonomia, l’atteggiamenti rispetto agli abusi coniugali, la fertilità  e gli effetti sull’educazione dei bambini, che secondo alcuni autori aumenterebbe in concomitanza ad una condizione femminile più elevata.
“Il fatto che il semplice gesto di accendere la televisione possa migliorare la vita di una donna, oltre a quella dei suoi figli, è particolarmente affascinante alla luce degli approcci tradizionali e decisamente più complessi volti a promuovere l’educazione e a migliorare la posizione femminile nella società ” ha dichiarato Oster “I richiami ad un “maggior potere conferito alle donne”, ad esempio, risultano spesso vaghi. Traguardi come la riduzione della povertà , la costruzione di scuole e il miglioramento della preparazione degli insegnanti per aumentare le iscrizioni, possono risultare difficili da raggiungere, a volte tanto quanto i problemi che cercano di risolvere”.

Cable tv and women’s status in India (pdf)