INTERNET: CINA, GOOGLE FA POCO CONTRO PORNOGRAFIA. SOSPESI DEI SERVIZI

INTERNET: CINA, GOOGLE FA POCO CONTRO PORNOGRAFIA. SOSPESI DEI SERVIZI
(ASCA-AFP) – Pechino, 19 gu – La Cina ha sospeso alcuni servizi di Google, dopo averlo accusato ieri di non fare abbastanza per contrastare la pornografia. Lo riporta l’agenzia stampa ufficiale Xinhua. L’ufficio repressione della pornografia online, precisa l’agenzia, ha annunciato che i responsabili di Google Cina sono stati convocati ieri dalle autorita’ e si sono visti notificare ”la punizione”. Google Cina dovra’ in particolare sospendere i suoi servizi di ricerca sulle pagine web straniere. L’agenzia cinese incaricata di sorvegliare i contenuti ”illegali”, il Ciirc, aveva ”condannato con fermezza” ieri il motore di ricerca, ingiungendogli di ”pulire a fondo i contenuti volgari e pornografici sui suoi siti”. Il sito di Google Cina, aveva denunciato il Ciirc, non ha installato i filtri per il blocco della pornografia come impone la legge cinese. In un comunicato, Google assicura di ”prendere costantemente misure contro i contenuti volgari, in particolare quelli che possono danneggiare i bambini, su Internet in Cina”. Il motore di ricerca ”sta incrementando i suoi sforzi” e ”si sforzera’ di rimuovere i contenuti volgari”, assicura il testo.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Le dirette video di Facebook disponibili a tutti gli utenti. In Italia le stanno già sperimentando

Per cercare di superare la crisi l’ad di Twitter licenzia quattro dirigenti