Editoria

22 giugno 2009 | 16:14

Torna Editori Riuniti: “Libri per scuotere il Paese”

Editoria/ Torna Editori Riuniti: “Libri per scuotere il Paese”

Presentazione in Senato il 24 giugno

Milano, 22 giu. (Apcom) – La casa editrice Editori Riuniti torna sulla scena editoriale e presenta il nuovo programma al pubblico e agli addetti ai lavori mercoledi 24 giugno alle 11 presso la Biblioteca del Senato, in Piazza della Minerva 38 a Roma.
Il direttore editoriale è Alessio Aringoli. Il comitato editoriale, che sarà  presente alla conferenza stampa, annovera tra i suoi membri Riccardo Bellofiore, Gabriella Bonacchi, Edoardo Bruno, Marina Caffiero, Salvatore Colella, Giorgio Cremaschi, Paolo Franchi, Ernesto Galli della Loggia, Marcello Panni, Alessandro Portelli, Bruno Roberti, Piero Sansonetti, Mirella Serri, Claudio Sestieri, Stefano Tassinari.
La casa editrice, fondata nel 1953 – spiegano degli Editori Riuniti – si è rinnovata negli uomini e nell’organizzazione, con l’obiettivo di stare al passo dei grandi cambiamenti storici, politici e culturali della società  contemporanea. Fino al 1989 editrice di riferimento del Partito Comunista, la società  editoriale ha conosciuto successivamente lo stesso declino. Alla Biblioteca del Senato saranno presenti personalità  della cultura e della politica italiana come Emanuele Macaluso, Fulco Pratesi, Furio Colombo nonchè Roberto Bonchio, memoria storica della casa editrice.
Il ritorno di Editori Riuniti, come attore indipendente nella scena editoriale, si pone lungo un percorso di continuità  rispetto alla tradizione storica del passato, con segni di novità  e originalità . “Libri per scuotere il Paese – ha dichiarato il direttore editoriale Alessio Aringoli – per essere presenti con i documenti, gli studi, le ricerche, le inchieste per la tutela dei diritti e contro ogni illegalità . Noi miriamo a un rinnovamento dei contenuti e dell’organizzazione della casa editrice, puntando sui giovani e sull’utilizzo adeguato di tutti i nuovi mezzi di comunicazione, oltre che ad innovazioni nella struttura promozionale, commerciale e distributiva dell’editoria”.
La casa editrice sta inoltre lavorando a un progetto che mira a radicarsi nel panorama nazionale con una prospettiva di forte sviluppo anche in ambito internazionale. L’attività  di rilancio di Editori Riuniti si focalizza attorno ad una serie di novità  editoriali. Da una parte la pubblicazione di importanti volumi come due libri inchiesta, uno sul terremoto a L’Aquila, con le firme di Marco Travaglio e Vauro, e l’altro del giudice Mario Almerighi. In più, la riedizione aggiornata di alcuni titoli tratti dall’archivio storico, tra cui si annuncia un’importante iniziativa relativa al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.