Comunicazione

24 giugno 2009 | 14:48

FRANCIA: MEDIA ARABI CONTRO SARKOZY, ‘VELO SEGNO DI LIBERTA’

FRANCIA: MEDIA ARABI CONTRO SARKOZY, ‘VELO SEGNO DI LIBERTA’
(AGI) – Riyadh, 24 giu. – I giornalisti dell’Arabia Saudita hanno duramente condannato il presidente francese Nicolas Sarkozy per le sue critiche al burka, il velo indossato dalle donne musulmane. Lunedi’ scorso, Sarkozy si era riferito al burka come un segno di “sottomissione” che non era il benvenuto in Francia. “Non possiamo accettare di avere nel nostro paese donne prigioniere, tagliate fuori dalla societa’ e private dell’identita’”, aveva detto il presidente, scatenando le critiche della comunita’ musulmana. “Che cosa ne e’ stato della liberta’ personale?”, si chiede Dawood al-Shiryan dalle pagine di Al-Hayat. Shams Ahsan, sulla Saudi Gazette, domanda se “e’ piu’ indecente una donna col velo o una in bikini”. Molti lettori della Gazette hanno scritto al giornale per ribadire che il burka e’ “un simbolo di liberta’” e che “la cultura del nudo e’ degradante per le donne”. “La Francia deve fare attenzione”, si legge su un editoriale di Arab News, che spiega come le restrizioni al velo in Germania e in Danimarca hanno portato all’aumento degli episodi di razzismo contro i musulmani. “Vietare il burka porta proprio a questo”, conclude l’editoriale. L’Arabia Saudita ha adottato severe regole per l’abbigliamento delle donne in pubblico, che impongono di vestirsi di nero e di coprirsi viso e capelli col niqab, lasciando scoperti solo gli occhi.