Televisione

24 giugno 2009 | 16:28

RAI: VIGILANZA, OK AUDIZIONE MINZOLINI MA PRIMA COMPLETARE NOMINE

RAI: VIGILANZA, OK AUDIZIONE MINZOLINI MA PRIMA COMPLETARE NOMINE
(ASCA) – Roma, 24 giu – Si’ all’audizione del direttore del tg1 Augusto Minzolini in Vigilanza Rai, ma solo se compresa in un ‘pacchetto’ complessivo che preveda di ascoltare, come da prassi, anche tutti i prossimi nuovi direttori di rete e di telegiornale Rai. Cosi’ ha deciso la commissione di Vigilanza Rai, che ha riunito oggi l’ufficio di Presidenza a San Macuto.

RAI: VIGILANZA, OK AUDIZIONE MINZOLINI MA PRIMA COMPLETARE NOMINE (2)
(ASCA) – Roma, 24 giu – A favore dell’audizione immediata del neo-direttore del tg1, sotto accusa in questi giorni per aver taciuto elementi relativi all’inchiesta della Procura di Bari riguardanti il premier, Silvio Berlusconi, si sono schierati il Partito democratico e l’Italia dei Valori, con l’appoggio dell’Unione di Centro. Contro, la maggioranza con Popolo della liberta’ e Lega. ”Attendiamo le nomine, almeno degli altri due direttori (tg2 e tg3) – ha spiegato il vicepresidente Giorgio Lainati al termine della riunione – e poi diamo vita alle logiche audizioni di tutti”. Il Pd avrebbe voluto audire subito Minzolini – ha detto poi Giorgio Merlo, vicepresidente del partito del Nazareno – ”non con intenti punitivi ma perche’ c’e’ ‘un caso tg1′. Dopo, le audizioni si sarebbero allargate a tutti i direttori”. Schierato comunque con Minzolini infine Luciano Sardelli del Movimento per l’autonomia, che considera il direttore del tg1 dotato di ”coraggio, lucidita’ e responsabilita”’.