TELECOM: ROMANI, POSSIBILITA’ DI SVILUPPO IN ITALIA

TELECOM: ROMANI, POSSIBILITA’ DI SVILUPPO IN ITALIA
(AGI) – Milano, 25 giu. – Il gruppo Telecom ha delle possibilita’ di sviluppo in Italia, indipendentemente dall’andamento del business estero, in particolare in Argentina. Lo ha affermato Paolo Romani, viceministro allo Sviluppo economico, oggi a Milano a margine dell’assemblea Anie. “In Argentina Telecom ha dei problemi di antitrust, di posizione dominante – ha affermato – non entro nelle scelte aziendali di Telecom perche’ essendo una grande azienda italiana faccio il tipo perche’ abbia interessi in tutti i Paesi possibili e immaginabili. Telecom, come tutti i gestori del fisso e del mobile, ha delle possibilita’ di sviluppo in Italia. Sviluppo significa usare una infrastruttura in maniera diversa rispetto a quanto e’ stato fatto fino ad oggi; oggi passano voce e dati domani passera’ il flusso di tutto il service della pubblica amministrazione e la tv su piattaforma internet. Certamente l’infrastruttura italiana per Telecom e’ prevalente rispetto a quella di altri Paesi, ma quello che fara’ sono scelte aziendali”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci