CINA: INTERNET; RINVIATA IMPOSIZIONE ‘FILTRO’ ANTI-PORNO

CINA: INTERNET; RINVIATA IMPOSIZIONE ‘FILTRO’ ANTI-PORNO
PECHINO
(ANSA) – PECHINO, 30 GIU – La Cina ha deciso di rinviare l’entrata in vigore dell’obbligo di installare su tutti i personal computer un filtro anti-porno, la cui efficacia era stata contestata dal pubblico e dall’industria. L’installazione obbligatoria del software, chiamato “Green Dam-Youth Escort”, sarebbe dovuta scattare dal 1/o luglio. Ora, secondo un comunicato del ministero dell’industria e della tecnologia informatica diffuso dall’agenzia Nuova Cina, è rinviata ad una data imprecisata perché “alcuni produttori hanno affermato che una simile installazione richiede maggior tempo”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Le dirette video di Facebook disponibili a tutti gli utenti. In Italia le stanno già sperimentando

Per cercare di superare la crisi l’ad di Twitter licenzia quattro dirigenti