Tv: Nieri, con direttiva Ue piano di gioco uguale per tutti

Tv: Nieri, con direttiva Ue piano di gioco uguale per tutti

ROMA (MF-DJ)–Il recepimento nell’ordinamento italiano della direttiva Ue “Servizi di media audiovisivi” puo’ consentire di “creare un piano di gioco uguale per tutti gli operatori. La tv terrestre non puo’ rimanere l’unica con vincoli cosi’ pesanti” in materia di pubblicita’, di contenuti, di tutela dei minori.
Lo ha affermato, a margine di un convegno sulle tlc, il direttore delle relazioni istituzionali di Mediaset, Gina Nieri, spiegando che nella direttiva comunitaria “la pubblicita’ viene disciplinata in maniera piu’ flessibile”. Essa afferma un “principio di neutralita’ tecnologica” allargando l’ambito “anche alla tv non lineare e alle forme diverse” nel rispetto di alcuni principi sulla tutela dei minori, il contenuto della pubblicita’ e la promozione della cultura europea.
Nieri ha poi sottolineato l’importanza del principio sulla proprieta’ intellettuale, per cui “tutti i contenuti che vengono trasmessi devono essere protetti dal diritto d’autore”. Nieri ha ricordato il caso Mediaset-Youtube, ribadendo la convinzione che “il diritto d’autore su Internet si paga”. ren

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi