Editoria

01 luglio 2009 | 10:45

GIORNALISTI: MORTO A MILANO CARLO BRAZZI

GIORNALISTI: MORTO A MILANO CARLO BRAZZI
MILANO
(ANSA) – MILANO, 30 GIU – E’ morto oggi pomeriggio nella sua casa di Milano il giornalista Carlo Brazzi, per quasi trent’anni responsabile della sede lombarda dell’Agenzia ANSA. Avrebbe compiuto 80 anni il prossimo 19 ottobre. Lascia la moglie Maura e il figlio Luca, medico. I funerali, per decisione della famiglia, si svolgeranno in forma strettamente privata. Carlo Brazzi era originario di Budrio (Bologna) e proprio nel capoluogo emiliano aveva cominciato la carriera, con collaborazioni giornalistiche affiancate agli studi in giurisprudenza. Era stato poi assunto all’ANSA, a Bologna, e quindi trasferito a Milano, dove aveva seguito – dapprima come cronista poi come capo della redazione – i grandi fatti dell’epoca, dalla morte di Enrico Mattei nell’incidente aereo nel Pavese alla strage di piazza Fontana, che gli valse il Premiolino, agli anni del terrorismo e dei sequestri di persona. Sotto la sua guida sono cresciuti numerosi giovani giornalisti, protagonisti poi di brillanti carriere. Era andato in pensione all’inizio del 1992, rifugiandosi nella lettura e nella soluzione dei rebus, i suoi passatempi preferiti.