Editoria

01 luglio 2009 | 18:28

EDITORIA: MONDADORI; COSTA, DUE DIREZIONI GENERALI PER LIBRI

EDITORIA: MONDADORI; COSTA, DUE DIREZIONI GENERALI PER LIBRI
ROMA
(ANSA) – ROMA, 1 LUG – In una mail al management della Divisione Libri, Maurizio Costa, vice presidente e amministratore delegato del gruppo Mondadori, ha presentato la nuova struttura che prenderà  avvio dall’inizio del prossimo anno, frutto di una riconsiderazione delle strategie da mettere in campo per affrontare l’evoluzione del mercato editoriale italiano e straniero, e in particolare quella che investirà  l’editoria libraria. “Da gennaio 2010 le attività  del business libri del Gruppo Mondadori verranno presidiate con un nuovo assetto”, spiega Costa nella lettera. “Saranno create due aree di responsabilità , finalizzate allo sviluppo di due differenti modelli di editoria libraria: editoria “trade”, o più propriamente editoria ‘d’autoré – libri di narrativa e saggistica pubblicati da Mondadori, Einaudi, Piemme e Sperling – ed editoria ‘di creazione’ – libri progettati internamente come quelli scolastici, d’arte e illustrati pubblicati da Mondadori Education ed Electa. Le due nuove Direzioni Generali, che riporteranno all’Ad di gruppo, saranno affidate rispettivamente a Riccardo Cavallero ed Antonio Baravalle.” “Ferrari manterrà  la responsabilità  di Direttore Generale della Divisione Libri del Gruppo Mondadori fino a fine anno e l’attuale struttura di funzionamento sarà  impegnata nel perseguimento degli obiettivi di quest’anno. Per un efficace avvio del prossimo esercizio, nel processo di budget”, continua Costa, “Ferrari verrà  affiancato da Cavallero e Baravalle, che dal 1° gennaio assumeranno la responsabilità  della gestione operativa dei due comparti.” “Contestualmente Ferrari, al quale mi lega un profondo rapporto di stima e riconoscenza maturato in tanti anni di comune lavoro, continuerà  la sua preziosa collaborazione con il Gruppo Mondadori, assumendo incarichi istituzionali come Presidente delle case editrici e assistendomi nell’elaborazione delle strategie di sviluppo nel settore libri in Italia e all’estero”. Costa, dopo aver ricordato gli attuali incarichi di Antonio Baravalle (amministratore delegato di Einaudi, carica che manterrà  anche nella nuova struttura) e di Riccardo Cavallero (ad di Random House-Mondadori, joint venture leader del settore libri nei paesi di lingua spagnola, società  che lascerà  il 31 dicembre 2009), conclude la mail ringraziando dirigenti e collaboratori delle case editrici. (ANSA).