Editoria

02 luglio 2009 | 10:23

EDITORIA: IL MULINO ACQUISISCE IL 60% DI CAROCCI EDITORE

EDITORIA: IL MULINO ACQUISISCE IL 60% DI CAROCCI EDITORE
BOLOGNA
(ANSA) – BOLOGNA, 2 LUG – Il gruppo del Mulino annuncia l’acquisizione del 60% della Carocci editore. L’accordo raggiunto nei giorni scorsi sarà  perfezionato a Roma giovedì 9 luglio 2009. Il restante 40% della Carocci è diviso alla pari fra soci privati e Messaggerie Italiane, che con la società  Messaggerie Libri cura la distribuzione di entrambi gli editori. L’acquisizione della Carocci – spiega Il Mulino – risponde all’obiettivo di confermare e incrementare la presenza del gruppo bolognese nel mercato universitario. Potranno realizzarsi sinergie nella promozione e commercializzazione delle rispettive produzioni, anche per quanto riguarda gli sviluppi dell’editoria digitale. E, pur mantenendo l’identità  dei due marchi, sarà  possibile una strategia comune di espansione verso nuovi settori universitari e verso la produzione professionale. La Carocci – attiva a Roma dal 1980 – si è affermata fra i protagonisti dell’editoria italiana con una produzione che si rivolge prevalentemente al mondo degli studi. Pubblica 300 novità  l’anno e 18 riviste per un fatturato netto pari a 6.200.000 euro. A prezzo di copertina le vendite di volumi hanno raggiunto 8.664.000 euro. La Società  editrice il Mulino, fondata a Bologna nel 1954, ha pubblicato nel 2008 335 novità  e 55 riviste, raggiungendo un fatturato netto pari a 13.200.000 euro. A prezzo di copertina le vendite di volumi hanno raggiunto 17.300.000 euro. Negli ultimi anni ha ampliato significativamente il proprio impegno diretto al pubblico non specialista, qualificandosi anche come editore di ‘varia’, ma conserva una posizione forte e consolidata nella produzione universitaria, che le ha valso spesso la definizione di principale ‘university press’ italiana. L’acquisizione della quota di maggioranza della Carocci rafforza significativamente la sua posizione nel mercato dell’editoria universitaria, collocando il nuovo gruppo tra i leader del settore.