TV: UE, VIA LIBERA NORME AIUTI STATO A DIGITALE PUBBLICO

TV: UE, VIA LIBERA NORME AIUTI STATO A DIGITALE PUBBLICO
BRUXELLES
(ANSA) – BRUXELLES, 2 LUG – La Commissione Ue ha dato oggi il suo via libera alle norme riguardanti gli aiuti di stato alle tv pubbliche per utilizzare una serie di piattaforme tecnologiche, da internet al digitale. La comunicazione sostituisce quella varata nel 2001 e ormai superata dal progresso tecnologici avvenuto in questi anni. In particolare la Comunicazione punta ad una maggiore trasparenza e ad un controllo efficace a livello nazionale inclusa una valutazione dell’impatto complessivo dei nuovi servizi proposti dai media finanziati pubblicamente. Per il commissario Ue alla concorrenza Neelie Kroes le nuove regole “trovano il giusto equilibrio fra gli interessi dei media pubblici e privati” dato che “le tv pubbliche potranno trarre vantaggio dello sviluppo della tecnologia digitale e dei servizi internet per offrire servizi di alta qualità  senza distorcere eccessivamente la concorrenza a danno di altri media”. Il commissario Ue alle tlc Viviane Reding ha sottolineato che la comunicazione risponde in modo “chiaro e efficiente” alla necessità  di garantire che le proposte online delle tv pubbliche “non avvengano a scapito dei servizi online o della carta stampata”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi