RAI: USIGRAI – CDR GR “NO A DIVISIONE TESTATA UNICA GR”

RAI: USIGRAI – CDR GR “NO A DIVISIONE TESTATA UNICA GR”

ROMA (ITALPRESS) – “In relazione alle voci sempre piu` insistenti che indicano come possibile una divisione in tre differenti strutture della testata unica del GR – privata nel 2006 dell’apporto dei colleghi di GR Parlamento-“, l’esecutivo Usigrai e il Cdr del Giornale Radio bocciano tale ipotesi che “sarebbe destinata a moltiplicare i costi della radiofonia Rai senza garantire il rafforzamento dell’offerta informativa della Radio Pubblica”. “Come si fa – prosegue la nota – a chiedere una contrazione dei costi sulla base di una crisi economica che colpisce anche la Rai e allo stesso tempo andare verso una moltiplicazione delle poltrone necessaria a garantire la gestione di tre Testate radiofoniche separate? Ci si rende conto della complessita` di una operazione che porterebbe alla suddivisone del personale giornalistico, degli studi e dei tecnici? Anziche` entrare nel ginepraio dello spezzettamento della struttura giornalistica radiofonica ci piacerebbe che si ragionasse delle nuove sfide tecnologiche. Se si vuole, ci sono tanti modi per garantire la differenziazione dell’offerta editoriale senza per questo intaccare la forza consolidata di una grande redazione unica”.
(ITALPRESS).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi