Comunicazione

06 luglio 2009 | 16:13

Barbara D’Urso ‘vittima’ del secondo giallo di Maurizio Costanzo

Barbara D’Urso ‘vittima’ del secondo giallo di Maurizio Costanzo

Nelle indagini coinvolti anche Claudio Brachino e Alessio Vinci

Roma, 6 lug. (Apcom) – Esce domani il secondo giallo scritto da Maurizio Costanzo. Anche questo racconto è ambientato nel mondo della televisione e vede il giornalista nella duplice veste di autore e di protagonista nei panni dell’investigatore Nero Costanzo. Mentre il primo giallo era ambientato in casa Rai, questa volta l’azione si svolge tra i personaggi di Mediaset.
L’indagine, infatti, parte da un delitto passionale che ha per vittima la conduttrice Barbara D’Urso, trovata uccisa all’esterno di una ‘milonga’, una balera frequentata dai ballerini di tango.
Nell’indagine vengono coinvolti a titolo di testimoni o indiziati altri volti noti delle reti Mediaset: da Claudio Brachino, direttore di Videonews, ad Alessio Vinci, conduttore di Matrix.
Una parte importante nella storia l’ha anche Pin Ping, l’uomo più piccolo del mondo che ha lavorato al fianco di Barbara D’Urso nell’ultima edizione de ‘Lo show dei record’. Il giallo in allegato al numero di ‘Tv Sorrisi e Canzoni’.