RAI: CALABRO’, INVESTIRE PARTE DEL CANONE PER MIGLIORARE QUALITA’

RAI: CALABRO’, INVESTIRE PARTE DEL CANONE PER MIGLIORARE QUALITA’
(ASCA) – Roma, 7 lug – ”Investire parte delle risorse derivanti dal canone per migliorare la qualita’ dell’informazione televisiva e’ uno degli obiettivi prioritari delle linee guida che l’Autorita’ emanera’ per il nuovo contratto di servizio” della Rai. Lo dice il presidente dell’Agcom Corrado Calabro’, nella sua Relazione annuale presentata oggi in Parlamento. ”La nostra televisione – sottolinea Calabro’ – e’ spesso una finestra sul cortile. E’ ripiegata sui fatti di casa nostra, specie di cronaca nera. E’ una grande tv locale”. E questo ”induce un effetto di chiusura mentale da considerare, poiche per una gran parte dei telespettatori la televisione ha una funzione di validazione della realta’: i fatti non riportati in tv vengono ritenuti per cio’ stesso irrilevanti. E viceversa”. Da cio’, ”il crescente divario tra le nostre televisioni e le migliori straniere, per la ricchezza di informazioni sui vari paesi del mondo e per l’approfondimento qualificato dei temi trattati”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi