RAI: ROMANI, BENE RIFORMA A PARTIRE DA NUOVO CONTRATTO DI SERVIZIO

RAI: ROMANI, BENE RIFORMA A PARTIRE DA NUOVO CONTRATTO DI SERVIZIO
(ASCA) – Roma, 7 lug – Si’ alla riforma della Rai a cominciare dalla firma del nuovo contratto di servizio. Cosi’ il sottosegretario alle Comunicazioni Paolo Romani a margine della Relazione Agcom, presentata oggi in Parlamento. ”Si puo’ cominciare – ha detto Romani – con il contratto di servizio su cui gia’ stiamo lavorando e i cui punti cardine sono: l’incremento e il miglioramento della programmazione per l’estero, l’aumento degli investimenti per il digitale terrestre, una Rai non piu’ romano-centrica ma policentrica. ”Una serie di linee strategiche che – per il sottosegretario – consentiranno di riperimetrare quel 60% di trasmissioni che deve essere dedicato al servizio pubblico”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi