INTERCETTAZIONI: MEDIACOOP, GIORNATA SILENZIO CONTRO DDL

INTERCETTAZIONI: MEDIACOOP, GIORNATA SILENZIO CONTRO DDL
ROMA
(ANSA) – ROMA, 7 LUG – “Al di là  di ogni altra considerazione sulle intercettazioni, chiediamo con forza al Senato di stralciare dal provvedimento tutto ciò che riguarda il diritto di cronaca e che invade la vita e l’autonomia delle imprese della comunicazione. Quella di una più stringente autoregolamentazione è la strada più corretta, rispettosa della libertà  e dell’autonomia dei giornalisti e delle imprese, in linea con il dettato costituzionale”. La pensa così Mediacoop (Associazione Cooperative Editoriali e di Comunicazione) che, come già  annunciato, aderirà  anche allo sciopero indetto dalla Fnsi per il prossimo 13 luglio contro il Ddl Alfano. “La moral suasion esercitata dal Presidente Napolitano e la disponibilità  del Ministro Alfano a non considerare immutabile il Ddl aprono – continua la nota di Mediacoop – la possibilità  ad un serio ripensamento di quelle norme. Occorre pertanto intensificare la nostra iniziativa. Il problema, è opportuno ricordare, non riguarda solo il versante della lotta alla criminalità  e alla libertà  dell’informazione ma anche il diritto dei cittadini ad essere correttamente e tempestivamente informati”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi