INTERCETTAZIONI: MEDIACOOP, GIORNATA SILENZIO CONTRO DDL

INTERCETTAZIONI: MEDIACOOP, GIORNATA SILENZIO CONTRO DDL
ROMA
(ANSA) – ROMA, 7 LUG – “Al di là  di ogni altra considerazione sulle intercettazioni, chiediamo con forza al Senato di stralciare dal provvedimento tutto ciò che riguarda il diritto di cronaca e che invade la vita e l’autonomia delle imprese della comunicazione. Quella di una più stringente autoregolamentazione è la strada più corretta, rispettosa della libertà  e dell’autonomia dei giornalisti e delle imprese, in linea con il dettato costituzionale”. La pensa così Mediacoop (Associazione Cooperative Editoriali e di Comunicazione) che, come già  annunciato, aderirà  anche allo sciopero indetto dalla Fnsi per il prossimo 13 luglio contro il Ddl Alfano. “La moral suasion esercitata dal Presidente Napolitano e la disponibilità  del Ministro Alfano a non considerare immutabile il Ddl aprono – continua la nota di Mediacoop – la possibilità  ad un serio ripensamento di quelle norme. Occorre pertanto intensificare la nostra iniziativa. Il problema, è opportuno ricordare, non riguarda solo il versante della lotta alla criminalità  e alla libertà  dell’informazione ma anche il diritto dei cittadini ad essere correttamente e tempestivamente informati”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi