TLC

13 luglio 2009 | 16:54

TLC:CALABRO’, SU NEWCO CAPISCO PRUDENZA MA ALTROVE APPLICATA

TLC:CALABRO’, SU NEWCO CAPISCO PRUDENZA MA ALTROVE APPLICATA
ROMA
(ANSA) – ROMA, 13 LUG – La costituzione di una società  veicolo tra gli operatori per la realizzazione di una rete in fibra ottica “é una grossa impresa: capisco che chi deve fare il maggiore esborso stia riflettendo, come è giusto che sia”. Così il presidente dell’Autorità  per le Tlc, Corrado Calabrò, ha replicato ai commenti pervenuti dagli operatori sull’idea, lanciata dallo stesso Calabrò, di dare vita alla Newco. Tuttavia, ha proseguito Calabrò a margine di un convegno I-com, l’idea “altrove è stata applicata”. Calabrò ha ribadito che l’Autorità  può “stabilire regole incentivanti che garantiscano la concorrenza: non è poco, perché la rete in rame è stata costruita in assenza di regolazione”. Alla domanda, quindi, se sia ottimista sulla costituzione della società  veicolo, Calabrò ha risposto: “Credo nella forza delle idee una volta che sia arrivato il loro tempo”.