Televisione

16 luglio 2009 | 15:06

RAI: ZACCARIA ALL’ESPRESSO, DRAMMATICA IPOTESI USCITA DA SKY

RAI: ZACCARIA ALL’ESPRESSO, DRAMMATICA IPOTESI USCITA DA SKY
ROMA
(ANSA) – ROMA, 16 LUG – “La prospettiva di far uscire i canali Rai dalla piattaforma Sky è drammatica”: è l’opinione di Roberto Zaccaria (Pd), vicepresidente della commissione Affari costituzionali della Camera, in un’intervista all’Espresso, in edicola domani. “Gli abbonati sono tanti, 4,5 milioni – afferma Zaccaria nell’intervista, il cui testo è stato anticipato dal settimanale – e buona parte di loro vede i canali di Stato sul satellite. E’ più comodo, non devi cambiare telecomando. Se la Rai, per risparmiare qualche milione, decidesse di non rinnovare il contratto con Sky, rischierà  di perdere una bella fetta di spettatori. E, conseguentemente, di introiti pubblicitari”. Zaccaria parla anche di Tivù, l’alleanza tra Rai, Mediaset e Telecom Italia Media che dovrebbe decollare a giorni con la nuova offerta satellitare Tivù Sat: “L’operazione battezzata ‘Raiset’ è di là  da venire – dice l’esponente del Pd – in più non credo che gli italiani apprezzino molto l’idea di avere tre decoder, per ovvi problemi logistici e di costi. In più non è detto che Mediaset tolga, contemporaneamente, i suoi canali da Sky: si rischia il paradosso di vedere Rete 4, Canale 5 e Italia 1 ovunque. Berlusconi farebbe davvero bingo. Invece è proprio la Rai a essere vincolata dal contratto di servizio pubblico e dover essere visibile dalla maggior parte possibile di italiani”. (ANSA).